CONCLUSIONI

In questo lavoro è stata proposta un’applicazione d’esempio per la gestione di cartelle cliniche che integra studi precedentemente svolti sul trattamento di immagini di tipo medico. Tale sistema è stato progettato e realizzato per poter fornire un aiuto diagnostico nel riconoscimento di casi patologici simili su databases di grandi dimensioni.

Come si è potuto notare, questo processo è articolato in una serie di fasi intermedie quali: la creazione di una cartella clinica con i relativi dati del paziente, l’associazione di ogni esame fatto ad un’immagine e l’idicizzazione di tale immagine tramite le caratteristiche geo-morfologiche dell’anomalia presente e le relazioni spaziali tra l’anomalia e li oggetti canonici contenuti nel referto.

Per l’individuazione dell’anomalia è stato utilizzato una metodologia merge & split di segmentazione delle immagini presenti nel database, ampiamente sperimentato su tale tipo di immagini.

Nella fase di indicizzazione si è tenuto conto di due aspetti fondamentali:

Nel primo caso ci si è avvalsi, per avere una descrizione univoca e non ambigua delle relazioni spaziali fra i vari oggetti, della indicizzazione iconica dell’immagine (Virtual Image) . Nel secondo caso, invece, le informazioni relative all’oggetto anomalo sono state ricavate attraverso fasi di estrazione del contorno ed approssimazione poligonale che hanno condotto ad una rappresentazione vettoriale delle sue caratteristiche ().

L’indice pittorico ottenuto è, quindi, la coppia (VI, ()).

Per come è stato organizzato l’indice pittorico, il sistema consente una fase di recupero per similarità, specificando un grado di similarità per la virtual image, e basandosi sulla distanza euclidea come misura di verosimiglianza fra l’immagine query e quelle presenti nel database (confronto fra il vettore di features della query e quelli delle immagini presenti nel D.B.).

L’applicazione è stata creata con il linguaggio di programmazione Java interfacciato al DBMS Oracle, ed ha quindi la particolarità di essere multipiattaforma e di avere un’interfaccia visuale user-friendly.

La potenzialità più affascinante di questa applicazione è senza dubbio quella di poter utilizzare la rete Internet per consultazioni in real time fra le varie parti del mondo.

Home