Massimo Troisi - Raccolta di frasi e video inediti
Home

Questa pagina non vuole essere l'ennesimo sito dedicato a Massimo Troisi, tantomeno vuol contenere la riscrittura completa degli sketch tratti dai suoi film, ma un elenco di quelle brevi frasi che ogni volta che rivedo puntualmente ripeto anticipandole di qualche secondo, perchè le conosco a memoria, per poi sorridere e farmi sorprendere, subito dopo, da un momento di malinconia.

C'è da dire che per anni con molti amici abbiamo imbastito interi discorsi prendendo spunto da frasi sciolte dette da Troisi o da altri personaggi che interagivano con lui.

C'è infine un elenco di link al sito di Mollica dove è possibile vedere degli inediti video di Massimo Troisi, interviste ad amici e testimonianze a dieci anni dalla sua morte. I video sono in formato .rm (è necessario avere installato il lettore Real Player)

Video

Intervista a Lello Arena
Intervista a Enzo De Caro
Lello Arena ricorda Ricomincio da tre
Il premio Taormina e l'intervista con Franco Franchi e Ciccio Ingrassia
La poesia scritta da Roberto Benigni
Intervista con Benigni dopo Non ci resta che piangere
Intervista a Pino Daniele
Massimo Troisi recita O' ssaje comm' fa o' core
Intervista a Carlo Verdone
Scherzi telefonici di Troisi sulla segreteria telefonica
Le serate con gli amici
Intervista a Clemente Mimum
Intervista a Troisi sull'incontro con Ettore Scola
Il dizionario di Troisi - di Anna Pavignano
Retroscena de Il Postino
NB. tutti i link precedenti puntano al sito di Vincenzo Mollica

Frasi

Troisi con Leonardo da Vinci
"no, no, nun dicere sì sì ho capito e poi nun hai capit' nient'"
Dal film "Non ci resta che piangere" quando deve spiegare a Leonardo le regole della scopa
"a ...a ... andate piano"
Dal film "Ricomincio da tre" quando l'autista che gli ha dato il passaggio (Michele Mirabella) gli confessa che vuole suicidarsi con un incidente stradale.
Troisi con Mirabella in macchina

Troisi con Minà
"Fratelli Taviani, Little Tony, Toquinho, Troisi"
Da un'intervista di Minà quando descrive la invidiata l'agendina telefonica del giornalista
"Cooper ha detto tante cose, mica una che ..."
Da "Ricomincio da tre" alla domanda "Sa cosa ha detto Cooper?"
Cooper ha detto tante cose

I soldi del Belice
"Papà l'essev pigliate vuje 'e sorde d'o' Belice, cacciace e sorde che facimme 'e figure e niente c'o' Presidente"
Da "Morto Troisi, Viva Troisi" durante un rimprovero al presidente Pertini che con enfasi aveva detto in televisione "Chi ha preso i soldi del Belice?"

"Potrebbe essere, voce del verbo potrebbe essere una buona idea "
Da "No, grazie il caffè mi rende nervoso" quando il commissario cerca di convincerlo a partecipare al festival della nuova Napoli
voce del verbo potrebbe essere

alle spalle dell'interessato
"Queste non sono cose che si dicono in faccia, queste sono cose che vanno dette alle spalle dell'interessato"
Da "Pensavo fosse amore invece era un calesse" quando i suoi amici gli dicono che la sua ex-fidanzata stava con un altro.

"Però poi ti devo dire una cosa ... purtroppo, cioé il topo morto ... l'ho mandato io "
Da "Le vie del Signore sono finite" nella scena finale quando si confessa con la fidanzata

"E' un trucco proprio dei postini, 'na cosa nostra insomma"
Da "Il postino" quando appena assunto spiega al padre perchè porta il cappello durante anche mentre mangia.

"qua pare che ogni cosa, ogni cosa, uno non si può muovere che ... e questo e quello è pure per te oh"
Da "Non ci resta che piangere" durante la famosa lettera al Savonarola.

"Il Giappone: i giapponesi sono bassi ma di pronta intelligenza, basta"
Da "Scusate il ritardo" quando racconta che a scuola un suo amico era raccomandato

"si, non lo so, nel caso che nun t'a miette ca l'e' jetta, che è 'na maglia accussì, ma pigl'io"
Da "Scusate il ritardo" quando parla della maglia del fratello

"tu basta che soffri due giorni faje 'na canzone di due minuti, io per fare 'nu film 'e tre ore aggia suffrì da quand'ero ... piccolino "
Da un'intervista di Mina rivolto a Pino Daniele

"Troisi, Sodoma e Gomorra vi devo dividere a voi, fate un chiasso infernale"
Da "Angelo e Diavolo" con la Smorfia

"per fare arrivare i treni in orario però, se vogliamo cioè, mica c'era bisogno di farlo capo del governo, bastava farlo capo stazione"
Da "Le via del Signore sono finite" parlando di Mussolini

"'o siente La faccio vedere io ... è arrivata Santa Lucia"
Da "Scusate il ritardo" quando per difendere il fratello da una persona che lo accusava di non aver detto nulla durante il ritiro di un premio

"voglio spartire ... con gli altri"
Da "Il viaggio di capitan Fracassa" quando decide di raccontare la storia di un ferito dopo che il suo interlocutore aveva detto che parlare è un pò spartire conm gli altri.

"mo' m'o ricordo chi è"
Da "San Gennaro" con la Smorfia quando accusa Lello Arena di essere devoto a S. Ciro

"pecché ... cunusce a Lello tu?"
Da "Ricomincio da tre" quando Troisi scopre che la frase "Chi parte sa da che cosa fugge ma non sa che cosa cerca"

"fai bene ... ZIA "
Da "Ricomincio da tre" quando Troisi tende a sottolineare che la persona con cui sta parlando altri non è che sua zia.

"lei non ride perchè già la sapeva"
Da "Pensavo fosse amore invece era un calesse" quando spiega al commesso del negozio di bomboniere perchè la sua ragazza non ride alla battuta della rana che sapeva nuotare solo a stile libero.

"biondino slavato, proprio tu dicevi accussì poi me lascia a me cu chi te miette? Cu nu biondino"
Da "Le vie del signore sono finite" quando rimprovera la sua ex di essersi fidanzata con una persona completamente diversa da lui

"nu minollo"
Da "La fine del mondo" con la Smorfia quando non sapendo per quale animale spacciarsi dice di essere un minollo.

"chillo a me m'ha ruvinato mio padre che nun ha fatto carriera"
Da "La Favola" con la Smorfia quando si rende conto che non potrà mai essere un principe azzurro.

"io credo che, in particolare, un uomo e una donna siano le persone meno adatte a sposarsi tra di loro, troppo diversi"
Da "Pensavo fosse amore invece era un calesse " nella scena finale.

"la sofferenza in amore è un vuoto a perdere"
Da un intervista con Minà e Pino Daniele.

"ah io capivo: è morto quello che stava con Frankie?"
Da "Ricomincio da tre" dal dialogo con Robertino

"mai più di cinque ... tu sei diplomato?" "sì" " mai più di quattro"
Da "Ricomincio da tre" dal dialogo con Robertino sul numero massimo di volte ...

"è lavoro quello che fa Alfredo?"
Da "Scusate il ritardo" quando dice che il fratello è un comico improbabile

"è 'o massimo da' solitudine uno che tiene 'a macchinetta do' caffé per una persona"
Da "Scusate il ritardo" parlando del 'professore' suo vicino di casa.

"non lo so ma non ho detto Elena"
Da "Pensavo fosse amore invece era un calesse" quando viene viene accusato di aver chiamato una fantomatica Elena durante effusioni con la sua fidanzata.

"so psicosomatico e allora? Tu vai là a fa' a missionaria, truvate 'na tribù 'e psicosomatici 'e lasciate murì a tutt' quante?"
Da "Le vie del Signore sono finite" quando la sorella si rifiuta di aiutarlo perchè lui è un malto psicosomatico.

"Maria ti porto nel mio cuore, fammi entrare nel mio cuore"
Da "Le vie del Signore sono finite" quando racconta della gita a Lourdes quando tutti cantavano una canzone religiosa ma alla fine il miracolo non è avvenuto.

"sì, sì ho capito"
Da "Non ci resta che piangere" quando invece di fare cenno lo dice esplicitamente.

"sarrà nu' proverbio spagnolo, come per dire: mettiamoci una pietra sopra, ormai le navi ..."
Da "Non ci resta che piangere" alla fine quando arrivano a Palos quando ormai le tre caravelle sono già partite.

"ma che siamo veramente nell'anno 1400? no" ... "
Da "Non ci resta che piangere". Ormai la risposta "eh quasi mille e cinque" è storica.

"sto' aspettando 'e sbaglia' 'o secondo film ... no è perché tutti quanti dicono
'o sicondo film è difficile, statte accorto ca 'o sbaglie, cose,
allora io me levo 'o pensiero 'o sbaglio e faccio subito 'o terzo film"
Dal premio Taormina quandi Pino Caruso gli chiede progetti per il futuro dopo "Ricomincio da tre"

"s'è fatto tardi"
Da "Ricominio da Tre" quando lei gli dice che sono le due e lui non sapendo cosa rispondere dice: "pure quando stavo a casa congli amici, con qualcuno, stavamo tutti quanti là allora a un caerto punto: Ma che ora s'è fatta? Le due. tutti quanti azz se fatto tardi"

"il Napoli è campione d'Italia da sette giorni ... e tu mò vieni a m'intervistà"
Da un'intervista con Minà dopo lo scudetto del Napoli nel 1987 quando accusa il giornalista di aver ritardato l'intervista e quindi adesso non ha nulla da aggiungere a quanto tutti hanno detto

"festeggiamo ma non ci dimentichiamo l'acqua e il gas aperti"
Da un'intervista con Minà dopo lo scudetto del Napoli nel 1987 quando riesce a trovare un argomento non ancora citato da nessuno sulla festa dello scudetto

"sai cara Maradona che cosa ha detto? Che l'anno prossimo forse facciamo ancora meglio, tutte 'e piccole cose,
no la moglie perchè so uomo ma almeno l'amante di una delle mogli dei giocatori"
Sempre dalla stessa intervista quando pur di stare all'interno dell'ambiente della squadra dice di voler essere prima Bruscolotti o Ferrario, poi la moglie di Renica e alla fine l'amante di una moglie di un giocatore del Napoli.

"anche due o tre volte"
Da "Non ci resta che piangere" quando finge di meravigliarsi del fatto che Pia riesca a lanciare la palla in aria e riprenderla più volte.

"sì sì mo' me lo segno ... proprio "
Da "Non ci resta che piangere" quando un frate trappista con veemenza gli ripete:"Ricordati che devi morire".

fine
"lasce stà lasce stà ... fine"
Da un intervista quando mostra il suo volto pensando alla fine.

Home